Informazioni

46845803_884867325236851_6077311262788681728_o.jpg

Profondissima è un’idea nata a Bologna nel Dicembre 2017, e che prendendosi il suo tempo, si è concretizzata pian piano, fino a diventare carta.
Profondissima sono amici pazzi, ma anche pazzi che poi diventano amici, che cercano di coniugare una certa professionalità nello svolgere il loro lavoro, con la libertà di lasciarsi andare ed essere provocatori, fuori di testa, estremamente pallosi ed estremamente comici come e quando vogliono. Un gruppo di persone, persone strane, autori,
che si incontrano in questo progetto, che divertiti dalle proprie stranezze sono sempre pronti a mescolare le proprie con quelle degli altri.
Budget zero fin dalla nascita, cerca di mantenere una qualità minima abbastanza alta da non far vergognare nessuno che vi partecipi di dire “ho lavorato per loro”.
Una rivista, una bella rivista, diventa così un’oggetto del desiderio, in primis del nostro.
Ardua è la sfida della sopravvivenza, ma metteremo sempre tutti noi stessi per dirvi la nostra, senza bisogno che nessuno ci chieda niente.

Nella gabbia di matti ce ne sono tre che fanno più paura di tutti.
Emanuele Cantoro, conosciuto anche come Faro per le sue illustrazioni, è co-fondatore della rivista con Edoardo Cottafavi, in arte Cotta. A loro dopo poco tempo si è unito Martino Petrella, già Capitan Zanzibar.
Oltre a cimentarsi nell’arte che più spadroneggiano, quella del disegno, hanno deciso di dividersi la rivista. Ognuno di loro è infatti il curatore di una sezione di questa, con lo scopo di impregnarla con la propria attitudine. I tre moschettieri però, non contenti, hanno deciso di impregnare un pò anche il web, dirigeranno quindi anche l’orchestra di Instagram, Facebook e di questo blog, per poter condividere con voi i loro deliri anche attraverso media più evoluti.